QR-Code del green pass, rischio privacy se condiviso

NON POSTO APPOSTA

Il primo garante della privacy sei tu !

Il primo garante della privacy sei tu !

Vai ai contenuti

QR-Code del green pass, rischio privacy se condiviso

Non Posto Apposta
Pubblicato da Andrea G. in Notizie · 1 Luglio 2021
Tags: QRcodegreenpassrischioprivacycondivisione

L’abitudine di condividere tutto sui social non è una novità che ci sorprende più oramai e, forse proprio per questo, rischiamo inconsapevolmente di esporci a rischi.
E’ il caso in cui si decide condividere il QR-Code del green pass.
 
Come spiega il Garante della Privacy in questo link, il QR-Code in questione contiene informazioni tipo: chi siamo, se e quando ci siamo vaccinati, quante dosi abbiamo fatto, il tipo di vaccino, se abbiamo avuto il Covid e quando, se abbiamo fatto un tampone e quando con il relativo esito. Ma la lista è ancora più lunga e insidiosa e le informazioni potrebbero essere utilizzate per truffe o addirittura collezionate in database messi poi in vendita.
 
Le informazioni sono crittografate, quindi la loro lettura non è semplice (come lo è di solito per i QR-code), ma sembrerebbe che le chiavi di decrittazione siano disponibili on-line e dunque l’accesso alle informazioni personali tecnicamente possibile, come è spiegato in questo link.
 
La raccomandazione è dunque sempre la solita. La condivisione di informazioni personali andrebbe evitata sempre e, se proprio non se ne può fare a meno, occorre attuare quelle misure che permettono di ridurre al minimo il set di informazioni condivise.


Il primo garante della privacy sei tu !
ULTIME DAL BLOG
01 LUG 2021
Green pass rischio condivisione  ...
02 APR  2021
Giornata contro la disinformazione  ...
13 MAR 2021
Rivoluzione privacy Google  ...



MENU
2020 - NON POSTO APPOSTA
Torna ai contenuti